Oggi è scesa la sua prima neve. Fortunatamente non è caduta di notte perchè non avrebbe potuto vedere e ammirare i grandi fiocchi scivolare piano piano e silenziosamente giù dal cielo.

Oggi è stato proprio come lo immaginavo. Lei attaccata al vetro, a bocca aperta, ad ammirare per la prima volta lo spettacolo bianco e ovattato della neve. Io che ho aspettato così tanto questo momento, perchè è vero che la sua primissima neve è stata quella dell’anno scorso, ma l’ha già scordata. Sono consapevole che si scorderà anche questa, come tante altre cose che stiamo facendo insieme nel corso di questi primi mesi.

Non importa. Oggi la mia bambina ha assistito ad uno spettacolo nuovo, tutto per lei. Come ha vissuto il suo secondo Natale non ricordandosi del primo. Io chissà che mi aspettavo facesse. Se ne stava lì tranquilla, nella sua culla, mentre io preparavo l’albero di Natale, mentre scartavo i regali anche per lei, mentre facevamo i pranzi e le cene da amici e parenti. Lei stava lì. Mi guardava e chissà a cosa pensava. Due mesi di bambina.

Come ha vissuto la sua prima esperienza con il mare, la sua prima pappa, la sua prima parola, i suoi primi passi, il suo primo bagnetto, le sue prime tante cose. Tutti ricordi che a me rimarranno impressi nella mente e che invece nella sua sono destinati a scomparire. Sono già scomparsi.

Triste vero?

Non importa. Abbiamo tempo, giorni, esperienze, sogni, luoghi, successi tutti da vivere.

Abbiamo ancora tante prime nevi da vivere.

A presto,

Elisa

 

 

Annunci